Scia

LA SCIA  VA PRESENTATA SENZA IMPOSTA DI BOLLO

 

Gli  enti  e  i  privati  responsabili  di  attivita', non soggette alla disciplina del  decreto  legislativo  9  aprile  2008,  n.  81,   e   successive modificazioni, hanno l'obbligo di mantenere in stato di efficienza  i sistemi,  i  dispositivi,  le  attrezzature  e  le  altre  misure  di sicurezza antincendio adottate e di effettuare verifiche di controllo ed interventi di manutenzione secondo le cadenze  che  sono indicate dal Comando  all'atto  del rilascio della ricevuta a seguito della presentazione della  SCIA  di cui all'articolo 4, comma  1,  nonche'  di  assicurare  una  adeguata informazione  sui  rischi  di  incendio  connessi  con  la  specifica attivita', sulle misure di prevenzione e protezione  adottate,  sulle precauzioni da osservare per evitare l'insorgere  di  un  incendio  e sulle procedure da attuare in caso di incendio.   

I controlli, le verifiche,  gli  interventi  di  manutenzione  e l'informazione di cui al  comma  1,  devono  essere  annotati  in  un apposito  registro  a  cura  dei  responsabili  dell'attivita'.  Tale registro deve essere mantenuto aggiornato e reso disponibile ai  fini dei controlli di competenza del Comando.

 

LA SCIA VA RICHIESTA IN DUPLICE COPIA,  ENTRAMBE LE COPIE  FIRMATE IN ORIGINALE

 

LA DOMANDA DEVE ESSERE ACCOMPAGANTA  DALLA CARTA D'IDENTITA' DEL RICHIEDENTE IN CORSO DI VALIDITA'

transitorio__TARIFFE_PI